Callout piè di pagina: contenuto
+39 06 360959 1 uicca@avventisti.it

Dichiarazione della Chiesa avventista sul divieto di vendita di armi d’assalto ai civili

Documenti ufficiali
1. Dichiarazione sull’aborto
2. Abuso e violenza in famiglia
3. Ambiente e l’ecologia
4. Anno 2000
5. Associazione Internazionale per la Difesa Libertà Religiosa
6. Benessere e Valore dell’infanzia
7. Chiesa e Società
8. Clonazione umana
9. Considerazioni sulla procreazione umana assistita
10. Cure ai malati terminali
11. Dichiarazione della Chiesa avventista per l’eliminazione della violenza contro le donne
12. Dichiarazione della Chiesa avventista su attività e spirito di competizione
13. Dichiarazione della Chiesa avventista su uso, abuso e dipendenza da sostanze chimiche
14. Dichiarazione della Chiesa avventista sui costumi sessuali, preoccupazioni
15. Dichiarazione della Chiesa avventista sui pericoli dei cambiamenti climatici
16. Dichiarazione della Chiesa avventista sul benessere e sul valore dei bambini
17. Dichiarazione della Chiesa avventista sul controllo delle nascite
18. Dichiarazione della Chiesa avventista sul creato, sua salvaguardia
19. Dichiarazione della Chiesa avventista sul divieto di vendita di armi d’assalto ai civili
20. Dichiarazione della Chiesa avventista sul nostro Nome e la nostra Missione
21. Dichiarazione della Chiesa avventista sulla libertà di parola e la diffamazione delle religioni
22. Dichiarazione della Chiesa avventista sulla Povertà Globale
23. Dichiarazione della Chiesa avventista sulla Sacra Bibbia
24. Dichiarazione sulla disciplina e tutela dei bambini
25. Dichiarazione della Chiesa avventista sulle unioni omosessuali. Una conferma del matrimonio cristiano
26. Dichiarazione della Chiesa avventista sullo Spirito di Profezia come manifestato nel ministero e negli scritti di Ellen G. White
27. Dichiarazione della chiesa avventista sull’abuso sui minori
28. Dichiarazione della Chiesa avventista sull’AIDS
29. Dichiarazione della Chiesa avventista sull’ambiente
30. Dichiarazione della Chiesa avventista sull’omosessualità
31. Dichiarazione della Chiesa avventista sull’Osservanza del Sabato
32. Dichiarazione della Chiesa avventista sull’uso di droghe
33. Dichiarazione della Chiesa avventista: Risposta al documento Una Conferma della Creazione
34. Dichiarazione della Chiesa avventista: Risposta al documento Una Conferma della Creazione – Riconferma
35. Dichiarazione della Chiesa avventista: Una Conferma della Creazione
36. Dichiarazione sui rapporti umani
37. Dichiarazione sul matrimonio
38. Dichiarazione sulla gestione dell’ambiente
39. Dichiarazione sulla pornografia
40. Dichiarazione sulle questioni femminili
41. Ecumenismo
42. Gioco d’azzardo
43. I rapporti con lo Stato Italiano: l’Intesa
44. Intolleranza razziale
45. La Chiesa avventista condanna gli atti di terrorismo a Londra
46. La violenza domestica
47. Le chiese e l’accoglienza
48. Libertà Religiosa, Evangelizzazione e Proselitismo
49. Linee guida della Chiesa avventista
50. Minoranze Religiose
51. Missione della Chiesa
52. Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l’Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste del 7° giorno
53. Pace
54. Principi cristiani per le manipolazioni genetiche
55. Rapporti con le altre chiese
56. Ritorno di Gesù Cristo e il 2000
57. Scienza e Fede
58. Sfide delle malattie a trasmissione sessuale
59. Dichiarazione sulla temperanza
60. Dichiarazione della Chiesa avventista sulla famiglia
61. Dichiarazione sul transgender
62. Dichiarazione sulla prospettiva biblica in merito alla vita prima della nascita e alle implicazioni per l’aborto
63. Una sola umanità: dichiarazione sui rapporti umani contro razzismo, casteismo, tribalismo ed etnocentrismo

Armi automatiche e semi-automatiche di tipo militare stanno diventando sempre più accessibili ai civili. In alcune parti del mondo è abbastanza facile procurarsi tali armi. Esse compaiono non solo nelle strade, ma anche nelle mani di giovani studenti. Molti sono i crimini commessi con questo genere di armi. Si tratta di strumenti nati per uccidere e quindi non è lecito usarli a scopo ricreativo.

Gli insegnamenti e l’esempio di Cristo sono una guida per il cristiano di oggi. Cristo venne al mondo per salvare vite umane e non per distruggerle (Luca 9:54-56). Quando Pietro sfoderò la sua arma Gesù gli disse: «Riponi la tua spada al suo posto, perché tutti quelli che prendono la spada, periranno di spada» (Matteo 26:52). Gesù non voleva la violenza.

Alcuni non sono d’accordo, affermando che proibire le armi d’assalto equivale a limitare i diritti delle persone e che non sono le armi a commettere i delitti ma le persone stesse. Sebbene sia vero che la violenza e le tendenze criminali portino alle armi, è anche vero che la reperibilità delle armi porta alla violenza. L’opportunità per i civili di ottenere armi automatiche o semi-automatiche, tramite l’acquisto o in altri modi, non fa che incrementare il numero delle morti causate da delitti umani. Negli Stati Uniti il possesso di armi da parte di civili è cresciuto press’a poco del 300 per cento, soltanto negli ultimi quattro anni. Durante lo stesso periodo c’è stato un incremento sbalorditivo di conflitti armati, sfociati in omicidi.

Nella maggior parte del mondo tali armi non possono essere comprate legalmente. La chiesa considera con preoccupazione la facilità con la quale queste armi possono essere procurate in alcune zone. Il loro facile reperimento non può che aumentare la possibilità di tragedie future.

La ricerca della pace e la preservazione della vita devono essere gli obiettivi del cristiano . Il male non si può affrontare con il male, ma va superato con il bene. Gli avventisti, insieme ad altre persone di buona volontà, intendono collaborare nell’usare ogni mezzo legittimo per ridurre, ed eliminare dove possibile, la radice che causa il crimine. Inoltre, tenendo conto della sicurezza pubblica e del valore della vita umana, la vendita di armi automatiche o semi-automatiche dovrebbe essere tenuta sotto stretto controllo. Ciò ridurrebbe l’uso di armi da parte di persone mentalmente disturbate e di criminali, specialmente quelli coinvolti in bande e giri di droga.

Questa dichiarazione è stata rilasciata dal presidente della Conferenza generale, Neal C. Wilson, dopo essersi consultato con i 16 vicepresidenti della Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno, il 5 luglio del 1990, alla sessione della Conferenza Generale ad Indianapolis, nell’Indiana.

Traduzione revisionata: 08/2010
Dipartimento Comunicazioni – Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste del 7° Giorno

Pulsante torna in alto