Identità

CHIESA
in quanto comunità di persone chiamate alla fede.
CRISTIANA
perché abbiamo Gesù Cristo come centro della nostra dimensione di credenti.
AVVENTISTA
perché attendiamo il Secondo Avvento di Gesù Cristo, il suo ritorno sulla terra che metterà fine alla sofferenza e alla morte.
DEL SETTIMO GIORNO
per ricordarci che Dio ha scelto un giorno per riconoscere la sua autorità sul mondo. Il sabato interrompiamo il flusso dalle attività ordinarie per partecipare, in assemblea, alla celebrazione comune, per rivolgere al prossimo l’attenzione e la cura insegnati da Gesù Cristo.

Sorge negli Stati Uniti di America intorno alla metà del XIX secolo dal solco tracciato dalla riforma protestante e si organizza come Chiesa nel 1863. Fin dalle origini
la Chiesa avventista promuove numerose attività in ambito religioso, sociale, sanitario, educativo, culturale, secondo la comprensione della volontà di Dio espressa negli  insegnamenti della Bibbia, considerata l’unica regola di fede.

Le prime testimonianze relative alla presenza di avventisti in Italia risalgono al 1864. Annoverata fra le confessioni cristiane acattoliche fin dal 1929, nel 1978 la Chiesa Avventista italiana è stata riconosciuta come ente di culto con Decreto del Presidente della Repubblica del 13/04/78, ai sensi della legge del 1929.

Nel 1986 ha sottoscritto con il Governo Italiano un’Intesa, secondo le disposizioni dall’articolo 8 della Costituzione della Repubblica, Intesa successivamente convertita nella legge n. 516 del 22/11/1988. Con l’Intesa la Repubblica Italiana “garantisce alla Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno l’autonomia e la libera organizzazione, secondo i propri ordinamenti, nonché la libera nomina dei propri ministri di culto e missionari”.

Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno

Il logo ufficiale

La storia

“Oggi, più di ieri, la nostra missione prende sempre più significato. Come movimento profetico, sin dal suo nascere, abbiamo fatto nostro il principio della temperanza e quindi un’attenta considerazione alla salute in una visione olistica. La libertà di coscienza e i diritti fondamentali dell’uomo sono altri grandi valori che hanno caratterizzato e guidano tutt’oggi la nostra realtà ecclesiastica. In questa nostra epoca siamo passati dal moderno al postmoderno, da una pratica cristiana diffusa al post-cristianesimo e, soprattutto, è cambiato il modo concreto di vivere delle persone. La nostra missione quindi si inserisce in questo nuovo e difficile contesto storico ripartendo dall’essenza dell’uomo che è fatta di relazioni e di autentica amicizia. Oggi la chiesa non può più essere semplicemente “chiesa” ma in un senso più ampio è “comunità messianica” cioè comunità che proclama il secondo ritorno di Cristo e nello stesso tempo comunità capace di approfondire e nobilitare la vita degli uomini attraverso la fede e una sana relazione.”

Ellen G. White, 1859.

Ellen G. White, 1878.

1902 Ellen G. White

La Conferenza Generale della Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno organizzata formalmente nel maggio 1863 in una riunione a Battle Creek, Michigan.

1863

A Battle Creek (Michigan, USA) nasce la Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno

1864

Nelle Valli Valdesi si converte Caterina Revel, prima avventista europea

1885

Viene costituita la prima Chiesa avventista a Torre Pellice (TO) con 30 fedeli

1925

A Montaldo Bormida viene costruito il primo luogo di culto avventista di proprietà

1929

Viene costituita l’Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste del Settimo Giorno

1978

L’Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste del Settimo Giorno è riconosciuta come ente di culto

1986

Viene firmata l’Intesa con il Governo italiano, trasformata dal Parlamento in legge dello Stato nel 1988 (legge n. 516).