Callout piè di pagina: contenuto
+39 06 360959 1 uicca@avventisti.it

Dichiarazione della Chiesa avventista su uso, abuso e dipendenza da sostanze chimiche

Documenti ufficiali
1. Dichiarazione sull’aborto
2. Abuso e violenza in famiglia
3. Ambiente e l’ecologia
4. Anno 2000
5. Associazione Internazionale per la Difesa Libertà Religiosa
6. Benessere e Valore dell’infanzia
7. Chiesa e Società
8. Clonazione umana
9. Considerazioni sulla procreazione umana assistita
10. Cure ai malati terminali
11. Dichiarazione della Chiesa avventista per l’eliminazione della violenza contro le donne
12. Dichiarazione della Chiesa avventista su attività e spirito di competizione
13. Dichiarazione della Chiesa avventista su uso, abuso e dipendenza da sostanze chimiche
14. Dichiarazione della Chiesa avventista sui costumi sessuali, preoccupazioni
15. Dichiarazione della Chiesa avventista sui pericoli dei cambiamenti climatici
16. Dichiarazione della Chiesa avventista sul benessere e sul valore dei bambini
17. Dichiarazione della Chiesa avventista sul controllo delle nascite
18. Dichiarazione della Chiesa avventista sul creato, sua salvaguardia
19. Dichiarazione della Chiesa avventista sul divieto di vendita di armi d’assalto ai civili
20. Dichiarazione della Chiesa avventista sul nostro Nome e la nostra Missione
21. Dichiarazione della Chiesa avventista sulla libertà di parola e la diffamazione delle religioni
22. Dichiarazione della Chiesa avventista sulla Povertà Globale
23. Dichiarazione della Chiesa avventista sulla Sacra Bibbia
24. Dichiarazione sulla disciplina e tutela dei bambini
25. Dichiarazione della Chiesa avventista sulle unioni omosessuali. Una conferma del matrimonio cristiano
26. Dichiarazione della Chiesa avventista sullo Spirito di Profezia come manifestato nel ministero e negli scritti di Ellen G. White
27. Dichiarazione della chiesa avventista sull’abuso sui minori
28. Dichiarazione della Chiesa avventista sull’AIDS
29. Dichiarazione della Chiesa avventista sull’ambiente
30. Dichiarazione della Chiesa avventista sull’omosessualità
31. Dichiarazione della Chiesa avventista sull’Osservanza del Sabato
32. Dichiarazione della Chiesa avventista sull’uso di droghe
33. Dichiarazione della Chiesa avventista: Risposta al documento Una Conferma della Creazione
34. Dichiarazione della Chiesa avventista: Risposta al documento Una Conferma della Creazione – Riconferma
35. Dichiarazione della Chiesa avventista: Una Conferma della Creazione
36. Dichiarazione sui rapporti umani
37. Dichiarazione sul matrimonio
38. Dichiarazione sulla gestione dell’ambiente
39. Dichiarazione sulla pornografia
40. Dichiarazione sulle questioni femminili
41. Ecumenismo
42. Gioco d’azzardo
43. I rapporti con lo Stato Italiano: l’Intesa
44. Intolleranza razziale
45. La Chiesa avventista condanna gli atti di terrorismo a Londra
46. La violenza domestica
47. Le chiese e l’accoglienza
48. Libertà Religiosa, Evangelizzazione e Proselitismo
49. Linee guida della Chiesa avventista
50. Minoranze Religiose
51. Missione della Chiesa
52. Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l’Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste del 7° giorno
53. Pace
54. Principi cristiani per le manipolazioni genetiche
55. Rapporti con le altre chiese
56. Ritorno di Gesù Cristo e il 2000
57. Scienza e Fede
58. Sfide delle malattie a trasmissione sessuale
59. Dichiarazione sulla temperanza
60. Dichiarazione della Chiesa avventista sulla famiglia
61. Dichiarazione sul transgender
62. Dichiarazione sulla prospettiva biblica in merito alla vita prima della nascita e alle implicazioni per l’aborto
63. Una sola umanità: dichiarazione sui rapporti umani contro razzismo, casteismo, tribalismo ed etnocentrismo

La chiesa avventista del settimo giorno, organizzatasi ufficialmente nel 1863, sin dall’inizio della sua storia ha affrontato il tema dell’uso delle bevande alcoliche e del tabacco. La chiesa ha condannato entrambi come distruttivi per la vita, la famiglia e la spiritualità ed ha adottato, nella pratica, una definizione di temperanza che spinge a «una totale astinenza da ciò che è nocivo e ad un uso attento e giudizioso di ciò che è buono».

La posizione della Chiesa nei confronti dell’uso dell’alcol e del tabacco non è cambiata. Negli ultimi decenni la Chiesa ha promosso al suo interno corsi contro alcol e droga, e si è affiancata ad altri enti per educare la comunità ad essa esterna alla prevenzione dell’alcolismo e della tossicodipendenza. La Chiesa ha creato nei primi anni ’60 un programma per smettere di fumare che ha avuto diffusione mondiale ed ha aiutato decine di migliaia di fumatori a smettere. Originariamente conosciuto come «Piano dei cinque giorni» per smettere di fumare, questo piano può a ragione essere considerato tra tutti i programmi di questo tipo quello di maggior successo.

La nascita in laboratorio di centinaia di nuove droghe e la riscoperta e la ridiffusione di vecchie sostanze chimiche naturali, quali la marijuana e la cocaina, hanno gravemente complicato un problema una volta relativamente semplice e lanciano una sfida sempre crescente sia alla chiesa che alla società. In una società che tollera e spesso incoraggia l’uso di droghe, la dipendenza è una minaccia in crescita.

Raddoppiando i suoi sforzi nel campo della prevenzione della dipendenza, la chiesa sta sviluppando nuovi percorsi formativi nelle proprie scuole e programmi di supporto per educare i giovani all’astinenza.

La chiesa cerca inoltre di essere una voce influente, attirando l’attenzione dei media, dei funzionari pubblici e dei legislatori sui danni che la società subisce per la continua promozione e distribuzione di alcol e tabacco.

La chiesa continua a credere che l’insegnamento di Paolo, in 1 Corinzi 6:19,20 sia sempre attuale, che «I nostri corpi sono il Tempio dello Spirito Santo» e che noi «dobbiamo glorificare Dio» nei nostri corpi. Apparteniamo a Dio e siamo testimoni della sua grazia. Dobbiamo sforzarci di essere al meglio, fisicamente e mentalmente, per poter godere della sua amicizia e glorificare il suo nome.

Questa dichiarazione pubblica è stata rilasciata dal presidente della Conferenza Generale Neal C. Wilson, previa consultazione con i 16 vicepresidenti della chiesa avventista del settimo giorno a livello mondiale, il 5 luglio 1990, in occasione della sessione della Conferenza generale ad Indianapolis, Indiana.

Traduzione revisionata: 08/2010
Dipartimento Comunicazioni – Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste del 7° Giorno

Pulsante torna in alto