Un giorno fu chiesto ad Audrey Hepburn di dare alcuni suggerimenti sulla
bellezza. Ecco che cosa scrisse:

“Per avere labbra attraenti, pronuncia parole gentili.

Per avere uno sguardo amorevole, cerca il lato buono delle persone.

Per avere una bella silhouette, condividi il tuo cibo con l’affamato.

Per avere capelli bellissimi, lascia che un bimbo li attraversi con le
proprie dita una volta al giorno.

Per avere portamento, cammina con la consapevolezza che non camminerai
mai da sola.

Le persone, persino più delle cose, devono essere rinfrancate,
risvegliate, corrette e redente; non respingere mai nessuno.

Ricorda, se mai avrai bisogno di una mano, le troverai alla fine di entrambe
le tue braccia. Quando diventerai anziana, scoprirai di avere due mani,
una per aiutare te stessa, la seconda per aiutare gli altri.

La bellezza di una donna non consiste nei vestiti che indossa, nell’aspetto
che possiede o nel modo di pettinarsi. La bellezza di una donna si deve
percepire come proveniente dai propri occhi, perché quella è
la porta del suo cuore, il posto nel quale risiede l’amore.

La bellezza di una donna non risiede nell’estetica, ma la vera bellezza
in una donna è riflessa nella propria anima. È la preoccupazione
di donare con amore, la passione che essa mostra.

La bellezza di una donna aumenta con il passare degli anni”.