“Un’opportunità per riflettere sull’uomo, sui problemi che spesso ci impediscono di vivere la vita, di essere sereni e fiduciosi.”

Una serie di 25 lezioni on-line interattive per conoscere meglio il valore della vita.

«La solitudine», «i complessi», «la forza della fragilità», «l’autostima», «emozioni inutili», «il perdono» «perché siamo nati», «la vita e la morte», ecc. sono alcuni fra i tanti argomenti che saranno presi in considerazione.

Immaginate che in fondo al vostro cuore ci sia una coppa. Non è di porcellana, d’argento o d’oro. Si tratta di una coppa di sentimenti e di emozioni, che una volta riempita dà senso alla vita. La chiamo «coppa dell’amore». Essa misura il nostro livello di soddisfazione e il nostro benessere psicologico.

L’amore, agape, non è un amore romantico, ma un principio. Non perché non genera nessuna emozione, ma perché non dipende da essa. È l’amore elargito senza condizioni ma semplicemente perché l’altro esiste. Quando proviamo questo amore, le endorfine (sostanze chimicamente simili alla morfina) si diffondono nel nostro cervello e ci donano una sensazione di benessere, serenità e calma. Ci si sente bene, perché siamo apprezzati e considerati.

Quando la nostra coppa è quasi vuota, non ci sentiamo amati, abbiamo l’impressione di essere rigettati, non abbiamo niente da offrire. Una coppa vuota produce effetti negativi. La collera, la critica, il sarcasmo, la colpevolezza e l’amarezza colmano quel vuoto.

Dio può entrare in un cuore devastato dall’odio e dall’egoismo, dalla solitudine e dall’amarezza e trasformare quella vita. Questo è il significato della conversione, della nuova nascita. Nessuno si trova fuori dalla traiettoria della potenza risanatrice di Dio e del suo amore […] Se proviamo un grande vuoto in noi, chiediamo a Dio di colmarlo, e lo farà sicuramente. Poi, cerchiamo altre persone che possano starci vicino e aiutarci a rabboccare la nostra coppa. Una volta piena o quasi, cominciamo a riempire quella di coloro che sono poco amati. Possiamo anche non provare un sentimento d’amore nei loro confronti, ma non è questo il problema. Dio non ci chiede di provare un trasporto emotivo, ma di essere misericordiosi. Amando, la nostra coppa e quella del nostro vicino, sofferente e solo, brinderanno alla vita autentica.

[vcex_divider style=”solid” icon_color=”#000000″ icon_size=”14px” margin_top=”40px” margin_bottom=”40px”]

[vcex_button url=”/modulo-assistenza/” title=”Clicca qui” style=”graphical” align=”center” color=”#008EC2″ size=”large” target=”self” rel=”none”]Compila il modulo cliccando qui per ricevere l’introduzione[/vcex_button]