“Maria e Aaronne parlarono contro Mosè a causa della moglie cusita che aveva presa; poiché aveva sposato una cusita. E dissero: “Il Signore ha parlato soltanto per mezzo di Mosè? Non ha parlato anche per mezzo nostro?” E il Signore lo udì. (…) L’ira del Signore si accese contro di loro, ed egli se ne andò, e la nuvola si ritirò di sopra alla tenda; ed ecco Maria era lebbrosa, bianca come neve; Aaronne guardò Maria, e vide che era lebbrosa”. Numeri 12: 2, 9, 10

Esagerato…Vi sembra troppo? Per aver ‘semplicemente’ parlato contro Mosè? Quanti lebbrosi ci sarebbero tra noi, allora?! Ma questo, fortunatamente, è affare di Dio.
Che cosa nasconde veramente la frase “Il Signore ha parlato soltanto per mezzo di Mosè?”
INVIDIA? Sicuramente. Aaronne e Maria non furono consultati nella convocazione dei 70 anziani (vedi Numeri 11: 25).
GELOSIA? Anche. Mosè dava fiducia anche a sua moglie ora e… non era un’israelita!
AMAREZZA? Senz’altro. Maria “offesa perché pensava di essere stata insieme ad Aaronne trascurata a causa di Sefora, concluse che era stata lei a impedire che essi fossero considerati come in precedenza consiglieri di Mosè” (E. G. White, Conquistatori di Pace, p. 301).
Invidia, gelosia, amarezza e quant’altro furono solo alcune tappe di un lungo percorso cominciato con dei semplici ‘mormorii’, accarezzati, motivati, giustificati.
“Non ha egli parlato anche per mezzo nostro?”
Ci siamo, il capolinea è prossimo, lo scopo è raggiunto: l’autorità di Dio è in dubbio, se non addirittura negata. Non era forse stato Dio a scegliere Mosè, ‘il mio servo’, come lo chiama al versetto 8?
“Dio aveva scelto Mosè e gli aveva dato il suo Spirito; e Maria e Aaronne con le loro lamentele si erano resi colpevoli di slealtà, non solo nei confronti del loro capo, ma anche verso Dio stesso” (Op. cit., p. 302).
Maria e Aaronne diventano le pedine dell’unico grande disegno della storia del male: minare l’autorità di Dio e della sua legge.
“Il peccato è un attacco personale contro l’autorità di Dio” (G. Knight, Parfait mais pas comme vous le pensez, p. 20)
Esagerato…Vi sembra troppo?
Eppure Maria, profetessa, donna intelligente e dotata, c’è arrivata, suo malgrado.
Ieri ho ‘mormorato’: sono sempre in tempo a cambiare percorso?
Maria Antonietta Calà