Il rapporto tra Pasqua e santa Cena è una questione ancora dibattuta. Per alcuni si tratta di un’istituzione cristiana che non ha relazione alcuna con la Pasqua; per altri è l’interpretazione cristiana della cerimonia ebraica. I testi biblici contengono almeno tre affermazioni che collocano la santa Cena che Gesù, poco prima della sua morte, ha celebrato insieme con i suoi discepoli, in un contesto pasquale. – I vangeli sinottici sono unanimi nell’affermare che Gesù inviò due suoi discepoli per preparare la Pasqua (cfr. Mt 26:17,18; Mc 14:12-15; Lc 22:7-12), e che l’ordine fu eseguito (cfr. Mt 26:19,20; Mc 14:16,17; Lc 22:13-15). – Durante questo pasto, «il primo giorno degli azzimi» (Mt 26:17) «quando si sacrificava la Pasqua» (Mc 14:12), i sinottici, in modo esplicito, parlano della istituzione della Cena. – La Cena viene definita apertamente «Pasqua» da Gesù stesso (Lc 22:14-16). Oltre a queste dichiarazioni, ci sono altri dettagli che confermano il carattere pasquale del rito della comunione.

[vcex_button url=”http://bit.ly/2Oemz20″ title=”compila il modulo” style=”graphical” align=”left” color=”blue” size=”small” target=”blank” rel=”none”]APPROFONDISCI LA LETTURA[/vcex_button]