Sebbene il piano della salvezza raggiunga una sua conclusione con il ritorno di Cristo, non è tuttavia ancora totalmente completo. É ancora necessario rimuovere le conseguenze del peccato dall’universo, è c’è bisogno di chiudere definitivamente il conto con quelli che hanno rigettato Dio. Secondo la visione escatologica degli Avventisti del Settimo Giorno questi eventi ci portano, passando attraverso il millennio (Apocalisse 20: 1-6), alla distruzione finale degli empi e alla restaurazione della terra.I mille anni rappresentano i primi passi compiuti dal genere umano, nell’eternità. I risuscitati sono chiamati a condividere il giusto giudizio di Dio sugli empi. Essi saranno giudici con Dio (1 Corinzi 6: 2-3), egli metterà a disposizione dei salvati, tutti gli atti istruttori e tutti i suoi archivi: «i libri furono aperti» (Apocalisse 20: 12). Dio darà loro pieni poteri, ed essi «regneranno con Cristo» (vv. 4,6). Egli vuole che i suoi figli siano informati di tutto, ma ancor di più, che essi lo comprendano. Dio condividerà con loro, oltre al potere ed il regno, la sua santità. Infatti, saranno «sacerdoti di Dio e di Cristo».

[vcex_button url=”http://bit.ly/2wM3sEO” title=”compila il modulo” style=”graphical” align=”left” color=”blue” size=”small” target=”blank” rel=”none”]APPROFONDISCI LA LETTURA[/vcex_button]