É possibile vivere lo Spirito Santo? Quali sono i segni che caratterizzano la Sua presenza nel cuore di un credente? La Bibbia riporta l’esperienza di un uomo di nome Simone, il quale «vedendo che per l’imposizione delle mani degli apostoli veniva dato lo Spirito Santo, offrì loro del denaro, dicendo: “Date anche a me questo potere, affinché colui al quale imporrò le mani riceva lo Spirito Santo”. Indubbiamente la richiesta di Simone è dettata dalla volontà di piacere, di potere e di esibizione, cosa comune ad ogni individuo. Infatti, tutti soffriamo del bisogno di imporci, di emergere, di sentirsi importante agli occhi di chi ruota nello spazio della nostra vita, ma quando questo bisogno diventa patologico è possibile commettere l’errore di Simone, ovvero cercare di acquisire la «potenza» mediante esercizi spirituali forzati o decisioni e voti religiosi inappropriati: un modo come un altro per comprare la potenza dello Spirito, dimenticando che è lo Spirito Santo che deve servirsi di noi e non viceversa.

[vcex_button url=”http://bit.ly/2Qig5Ao” title=”compila il modulo” style=”graphical” align=”left” color=”blue” size=”small” target=”blank” rel=”none”]APPROFONDISCI LA LETTURA[/vcex_button]