Secondo l’insegnamento cattolico, il purgatorio è un luogo temporaneo di pene purificatrici a saldo dei debiti verso la divina giustizia, quindi della salvezza; offrendo all’uomo la possibilità del trasferimento dei meriti dal mondo dei vivi a quello dei morti e dei suffragi in loro favore. La dottrina del Purgatorio fu promulgata come dogma nel Concilio di Firenze, nell’anno 1439 e rilanciata al Concilio di Trento (sessione XXXV, 3-4 dicembre 1563), non trova alcun riscontro nella parola di Dio ed in netto contrasto con la salvezza per grazia. Tre sono i punti sui quali è necessario soffermarsi in relazione alla salvezza dell’uomo, così com’è affermata dalla Scrittura…

[vcex_button url=”http://bit.ly/2wFvaUy” title=”compila il modulo” style=”graphical” align=”left” color=”blue” size=”small” target=”blank” rel=”none”]APPROFONDISCI LA LETTURA[/vcex_button]