«Ragazzi, è l’ultima ora. Come avete udito, l’anticristo deve venire, e di fatto già ora sono sorti molti anticristi. Da ciò conosciamo che è l’ultima ora» (1 Giovanni 2:18). I vocaboli anticristos (anticristo, contro Cristo) e psuedoschristos (Falso Cristo), designano qualcuno che si oppone a Cristo o che assume il posto di Cristo oppure qualcuno che unisce le due definizioni assumendo prerogative di Cristo in modo tale da schierarsi contro lo spirito, i principi e la persona di Cristo. La preposizione άντί (anti), che dapprima significava: al posto, invece di, e più tardi vuol dire: contro, indica una contrapposizione ontologica-dualistica, un’idea non del tutto estranea all’ellenismo, dove troviamo (nell’epoca del NT e anche dopo) l’espressione άντί (antitheos) = antidio (in origine simile a Dio, Iliade di Omero). La composizione ψeudo (pseudo), che in greco ricorre circa 70 volte, conferisce invece alla parola una connotazione etica nel senso di qualcosa di erroneo, di falso, ingannevole”.

[vcex_button url=”http://bit.ly/2wKWYG9″ title=”compila il modulo” style=”graphical” align=”left” color=”blue” size=”small” target=”blank” rel=”none”]APPROFONDISCI LA LETTURA[/vcex_button]