+39 06 360959 1 uicca@avventisti.it

I principali dipartimenti e servizi dell’Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste del Settimo Giorno sono, in ordine alfabetico:

Affari pubblici e libertà religiosa

Promuove e sostiene la libertà di religione e di coscienza per ciascun individuo. Crede nella separazione fra Chiesa e Stato e si batte, dunque, per la laicità delle istituzioni. Mantiene i contatti con il mondo istituzionale, culturale e religioso. Difende il diritto degli avventisti a osservare il sabato in ogni settore della vita scolastica e lavorativa. Offre la propria consulenza per risolvere casi legati alla violazione di elementari diritti umani e veglia su leggi e normative che possano contrastare con la libera fruizione di tali diritti.

Attività missionarie

Organizza varie iniziative pratiche per la diffusione dei principi e della speranza legati al messaggio di Gesù Cristo. Fornisce supporti teorico pratici affinché i credenti siano testimoni della propria esperienza di fede.

Attività scoutistiche

Promuove lo sviluppo armonioso, fisico, sociale, mentale e spirituale di ragazzi di età tra i 6 e i 15 anni. Utilizza anche metodi propri dello scoutismo per esplorare la natura, praticare il servizio e vivere la testimonianza. Si prefigge di sviluppare l’autodisciplina e la capacità di assumersi delle responsabilità, alfine di attuare la riconciliazione tra il Creatore e le creature.

Attività sociali

Organizza eventi a carattere sociale, umanitario, assistenziale o culturale. Queste attività, svolte grazie ai volontari delle Chiese locali, sono sostenute dalle Onlus: ADRA Italia, Fondazione Vita e Salute, Istituto Avventista di Cultura Biblica, AISA, Casa di riposo “Casa Mia” e da varie strutture di accoglienza. Inoltre la Fondazione ADVENTUM offre dei servizi di ascolto, orientamento e sostegno per la lotta contro il sovraindebitamento e l’usura.

Comunicazioni

Il Dipartimento ha la missione di trasmettere il messaggio del Vangelo utilizzando i moderni mezzi che le nuove tecnologie mettono a disposizione. Inoltre produce articoli sulle attività sociali e culturali svolte dalle Chiese locali e internazionali. Tale comunicazione avviene tramite i propri siti web, newsletter, produzione audio e video, applicazioni (app) per dispositivi mobili e la presenza nei social network.

Diaconia

Durante le riunioni religiose, i diaconi si occupano del servizio di accoglienza, della raccolta delle offerte e del servizio d’ordine. Al di fuori delle funzioni religiose hanno anche il compito di coltivare i contatti con le persone in difficoltà: malati, persone anziane o persone sole.

Educazione

Il Dipartimento dell’Educazione desidera prepararei giovani a una vita ripiena di gioia, incoraggiandoli a coltivare un’amicizia con Dio e che si ispiri ai valori biblici e ai suoi ideali di servizio e di eccellenza. Inoltre, si occupa di coordinare e promuovere il controllo qualità del sistema educativo avventista. In ne, incoraggia e supporta i genitori nell’educazione dei loro gli alla luce degli ideali biblici, oltre a offrire un supporto per lo sviluppo della fede degli studenti universitari.

Gestione cristiana della vita

Incoraggia i membri a vivere uno stile di vita in una dimensione olistica, in risposta alla grazia di Dio, dedicando grande attenzione non solo alla gestione delle risorse economiche, ma, focalizzando la cura e l’uso adeguato del corpo, della mente, del tempo, dei talenti, dei doni spirituali, delle relazioni interpersonali, dell’influsso personale, del linguaggio, dell’ambiente e dei beni materiali.

Ministeri Avventisti per la Gioventù

Coinvolge i giovani (dai 16 ai 35 anni) in attività che sviluppano un legame più forte e profondo con Dio, formandoli al servizio cristiano.

Interculturalità

Dal 2010 il servizio ha l’obiettivo di promuovere percorsi d’integrazione tra avventisti stranieri e italiani, affinché l’incontro tra culture diverse produca interazione e scambio, facilitando la relazione nelle numerose comunità multiculturali in cui si opera affinché non si rinchiudano nei propri particolarismi, ma coltivino un’attitudine di apertura verso le comunità avventiste italiane e verso la società in generale. Viene rivolta particolare attenzione alle seconde generazioni, che faticosamente cercano di costruire la propria identità tra le culture del paese di origine e quello in cui sono cresciute.

Ministeri a favore dei bambini

La nostra filosofia

Il Dipartimento dei Ministeri in favore dei Bambini (Children’s Ministries=CHM) si propone di sviluppare la fede del bambino dalla nascita all’età di 14 anni. Mentre la Scuola del Sabato provvede un’educazione religiosa una volta la settimana, il CHM guarda il bambino nella sua interezza e cerca di provvedere ministeri multipli che condurranno il bambino a Gesù e lo faranno suo discepolo in un cammino giornaliero con lui.

La Bibbia dice chiaramente che i bambini sono creature speciali per Dio. Se esaminiamo quello che la Bibbia dice sui bambini, noteremo molte prospettive diverse:

  • I bambini sono un dono di Dio. Egli dà i bambini ai genitori come segno speciale d’amore e di appagamento, di completamento personale (Deuteronomio 7:13; Salmo 127:34).
  • I bambini sono desiderabili. Dalla creazione, Dio ci ha istruiti perché generassimo bambini (Genesi 9:7; Deuteronomio 6:3).
  • I bambini portano gioia e benedizione agli adulti. Occupandoci dei nostril figli, riceviamo le benedizioni di Dio (Numeri 5:28; Deuteronomio 28:4,11).
  • I bambini hanno bisogno di essere istruiti su come sviluppare una relazione con Dio. Una delle nostre sfide più grandi è come trasmettere il nostro credo e la nostra comprensione di Dio ai nostri bambini (Esodo 12:26,37; Deuteronomio 6:1-7; Proverbi 22:6).
  • I bambini sono così preziosi agli occhi di Dio che egli ci ordina di proteggerli. I genitori hanno il dovere di garantire la sicurezza spirituale e fisica dei loro bambini (1 Samuele 20:42; Esdra 8:21).
  • Dio ama i bambini così tanto da assicurarsi che essi ricevano la giusta disciplina (Proverbi 3:11-12; 13:24; 19:18; Efesini 6:4).
  • Dio si rallegra della natura e della personalità dei bambini e chiede agli adulti di imparare da loro. La Scrittura identifica attributi quali: sincerità, umiltà, semplicità e fiducia come qualità che si trovano nei bambini, e per Dio queste caratteristiche sono preziose (Matteo 18:3; 19:14; Filippesi 2:15).

Se i bambini sono così importanti per Dio, dovrebbero esserlo anche per noi.

Il grande mandato di Gesù è: « Andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli battezzandoli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutte quante le cose che vi ho comandate. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell’età presente» (Matteo 28:19,20). Sicuramente questo mandato include il fare che i nostri bambini divengano dei discepoli conducendoli a un patto personale con Gesù.

(George Barna, Transforming Children Into Spiritual Champions, Ventura, California, Regal Books, 2003.)

La nostra missione

La missione del CHM è allevare i bambini in una relazione amorevole e servizievole con Gesù.

Cercheremo di adempiere la nostra missione sviluppando i seguenti punti:

  1. Ministeri orientati sulla grazia, nei quali tutti i bambini sperimenteranno l’amore incondizionato di Gesù, troveranno la certezza di essere accettati e perdonati, faranno un patto con lui e svilupperanno la loro fede;
  2. Ministeri inclusivi, nei quali i volontari che servono e i bambini a cui essi si rivolgono, saranno valutati e coinvolti senza pregiudizio di razza, colore, lingua, genere, età, abilità o possibilità socio-economiche;
  3. Ministeri della leadership, in cui i volontari saranno potenziati, formati ed equipaggiati per un ministero efficace verso I bambini;
  4. Service-oriented ministries, in cui ai bambini sono date opportunità per servire semplicemente nel loro vicinato o nella loro città, attività che potrebbero essere poi un modello sul modo in cui raggiungere il prossimo, che potrebbe essere seguito per il resto della propria vita;
  5. Ministeri di cooperazione, Che coinvolgono in cooperazione altri ministeri, come quello della Famiglia, della Scuola del Sabato, dell’Economato Cristiano, per supportare e aiutare i genitori ad allevare i figli nella fede;
  6. Ministeri sulla sicurezza, per incoraggiare le chiese ad adottare sistemi che proteggano i bambini da abuso fisico, emozionale e spirituale. Per scegliere volontari che abbiano un background morale e spirituale elevato; e per minimizzare le occasioni di pericolo nella chiesa;
  7. Ministeri evangelistici, nei quali i bambini che non sono inseriti in una famiglia di chiesa siano introdotti all’amore di Gesù attraverso programmi di contatto come: Scuola biblica delle vacanze, branche della Scuola del Sabato, Club biblici per il vicinato e dove si raccontano le storie.

Ministeri Femminili

Uno spazio dedicato ai bisogni spirituali, emozionali delle donne nella chiesa; è un incoraggiamento affinché sviluppino il loro potenziale partecipando alla missione della chiesa; o re degli strumenti per sostenere donne ferite e che soffrono a causa di divorzi, di violenza o semplicemente di solitudine; è la sede per promuovere iniziative e argomenti che riguardano le donne tramite seminari, congressi, ritiri spirituali, ecc.

Campagna STOP ABUSI, clicca qui.

Ministeri della Famiglia

Si occupano di rafforzare le relazioni tra le persone, specialmente dei nuclei familiari. Sono ministeri che forniscono strumenti per aiutare le persone a comunicare più efficacemente, a rendere più saldo l’impegno matrimoniale, a sostenere i genitori nel loro percorso di crescita. Questo ministero aiuta le famiglie a crescere in amore e vivere in armonia come famiglia di Dio.

Il Dipartimento, inoltre, è unico referente italiano per i seguenti programmi di sostegno alle famiglie:

“Incontro Matrimoniale Avventista© – IMA” è uno dei programmi di enrichment coniugale più diffusi al mondo. Questo tipo di programma ha una forte componente religiosa e si è sviluppato prevalentemente nei contesti ecclesiali. Ha il pregio di concentrare in brevi sequenze temporali (un week-end oppure una serie di sessioni ravvicinate) stimoli molto e caci per portare i partner della coppia coniugale a condividere reciprocamente i propri sentimenti, avviando una comunicazione di maggiore profondità rispetto agli standard abituali. Il progetto IMA ha l’obiettivo di contribuire al welfare sociale delle famiglie ita liane. Per welfare sociale intendiamo una serie di interventi mirati alla promozione del benessere, riduzione del malessere e positività nella qualità della vita. Nello specifico, IMA ha come focus speciale un’attenzione verso le famiglie di orientamento protestante. Questo perché il progetto già in essere in Italia “Incontro Matrimoniale – IM” è di matrice cattolica e, sebbene il programma venga o erto senza riguardo all’appartenenza religiosa, la sua specifica declinazione religiosa di fatto ne limita la sua di fusione in ambito protestante. Il progetto “Incontro Matrimoniale Avventista – IMA” ha quindi l’obiettivo di ampliare i bene ci del programma iniziale a una più larga fetta della popolazione, andando in sinergia con “Incontro Matrimoniale – IM” in quanto già in essere una proficua collaborazione.

“Prepare/Enrich © è il principale questionario per la coppia e programma finalizzato all’acquisizione di competenze relazionali usato a livello internazionale. È costruito su un solido fondamento scientifico e migliora significativamente la relazione di coppia. Una preparazione prematrimoniale di qualità, come quella o erta da PRE- PARE/ENRICH©, può ridurre il rischio di divorzio e aumentare le competenze e la soddisfazione relazionali. Uno studio sistematico delle coppie che hanno partecipato al programma PREPARE, ha rivelato un aumento della soddisfazione di coppia e un miglioramento in 10 delle 13 aree della relazione nei partecipanti al programma. Anche i programmi di formazione al matrimonio hanno ottenuto risultati simili. In aggiunta all’esperienza del miglioramento, i partecipanti hanno riferito di essere stati molto soddisfatti di questi tipi di programmi e di essere disposti a raccomandarli ad altre coppie.

Salute

Il Dipartimento si occupa di promozione della salute per il miglioramento della qualità della vita secondo una visione olistica della persona. Propone percorsi di salute dove diventano centrali l’alimentazione naturale, l’esercizio fisico, la gestione dei sentimenti e delle relazioni con gli altri, il rispetto dell’ambiente. Si propone di raggiungere questi obiettivi con stage formativi, conferenze e percorsi esperienziali legati alle buone pratiche di salute e varie pubblicazioni.

Scuola del sabato

Si occupa della formazione spirituale e teologica attraverso una catechesi adatta alle varie fasce d’età: bambini, ragazzi, giovani e adulti. Esistono per questa formazione dei lezionari che servono d’ausilio per lo studio e l’approfondimento personale della Bibbia.