+39 06 360959 1 uicca@avventisti.it

17 – I doni dello Spirito

Serie: Punti dottrinali

In ogni epoca, Dio concede a tutti i membri della sua chiesa i doni spirituali che ognuno utilizzerà in un servizio motivato dall’amore, per il bene comune della chiesa e dell’umanità. Elargiti dallo Spirito Santo, che li distribuisce «a ciascuno in particolare come egli vuole», i doni assicurano quelle capacità e quella vocazione necessarie alla chiesa per l’esercizio delle funzioni stabilite da Dio. Secondo le Scritture, questi doni sono: la fede, la guarigione, la profezia, la predicazione, l’insegnamento, l’amministrazione, la comprensione, la riconciliazione, il servizio altruistico e la bontà per aiutare e incoraggiare le persone. Alcuni membri sono chiamati da Dio e ricevono i doni dello Spirito per esercitare le funzioni riconosciute dalla chiesa nel ministero pastorale, evangelistico, apostolico e nell’insegnamento. Queste funzioni sono particolarmente importanti per preparare i membri al servizio, aiutare la chiesa a crescere verso il raggiungimento della maturità spirituale, promuovere l’unità della fede e la conoscenza di Dio. Quando i membri usano questi doni spirituali «come buoni amministratori della svariata grazia di Dio», la chiesa è protetta dagli influssi distruttivi delle false dottrine, si sviluppa per grazia di Dio e si rafforza nella fede e nell’amore (cfr. Rm 12:4-8; 1 Cor 12:9-11,27,28; Ef 4:8,11-16; At 6:1-7; 1 Tm 3:1-13; 1 Pt 4:10,11).