+39 06 360959 1 uicca@avventisti.it

Ogni credente ha l’opportunità di gestire le risorse che Dio ha messo a sua disposizione per il bene proprio e dell’altro. In particolare, per rendere possibile la gestione della Chiesa(1), gli avventisti hanno adottato il principio biblico delle decime e delle offerte.

Le Decime sono le donazioni liberali corrispondenti al 10% delle entrate nette di ogni singolo credente. Esse sono utilizzate per il mantenimento del personale ecclesiastico, dei programmi di testimonianza e di evangelizzazione, dei dipartimenti legati all’opera religiosa.

Le Offerte (donazioni liberali, lasciti, ecc.) sono utilizzate, se non donate per altri scopi specifici, per

il sostegno di tutte le attività correlate alla gestione del culto (l’acquisto o l’affitto e il mantenimento degli immobili e di quanto a essi collegato); 

le attività missionarie in Italia e all’estero;

le spese legate alle istituzioni della Chiesa come Università, Casa Editrice, dipartimenti nazionali, ecc.

progetti vari internazionali come donazioni per Radio e TV, interventi umanitari tramite ADRA International, progetti sostenuti dal volontariato, ecc.


1 Gestione cristiana della vita. Noi siamo gli amministratori di Dio che ci ha a dato tempo e opportunità, capacità e
beni, ricchezze dalla natura e sue risorse. Noi siamo responsabili nei suoi confronti del loro giusto uso. Riconosciamo
la sovranità di Dio mediante un leale servizio, o erto a lui e ai nostri simili, restituendo la decima e dando le offerte per la proclamazione del Vangelo e per il sostentamento e lo sviluppo della sua Chiesa. L’amministrazione è un privilegio o ertoci da Dio per coltivare l’amore e riportare la vittoria sull’egoismo e l’avarizia. L’amministratore cristiano si rallegra delle benedizioni che gli altri ricevono come risultato della sua fedeltà (cfr. Genesi 1:26-28; 2:15; 1 Cronache 29:14; Aggeo 1:3-11; Malachia 3:8-12; 1 Corinzi 9:9-14; Matteo 23:23; Romani 15:26,27).