Skip to content Skip to footer

15. Il rapimento della Chiesa: Principi errati d’interpretazione

Lo scenario della fine dei tempi sopra descritto è stato sviluppato applicando costantemente due principi d’interpretazione profetica noti come 1) «coerenza letterale», 2) Distinzione tra Israele e la chiesa. É necessario esaminare brevemente questi due principi, poiché determinano l’intera costruzione profetica dispensazionalista. Definizione di «coerenza letterale». Il principio della «coerenza letterale», come spiega Herman Hoyt, un dispensazionalista contemporaneo, «dichiara chiaramente di prendere la Scrittura nel normale senso letterale, ritenendo che ciò si applichi all’intera Bibbia». Un altro pensatore moderno, Charles C. Ryric, dichiara esplicitamente: «Il dispensazionalismo è il risultato dell’applicazione logica del principio basilare ermeneutico dell’interpretazione letterale, normale o semplice. Nessun altro sistema teologico può rivendicare un tale metodo». Quindi i dispensazionalisti rivendicano la peculiarità che consiste nell’interpretare le profezie secondo «il senso naturale, letterale e grammaticale imposto alla predizione». Prima di valutare la validità di questo assunto, è importante comprendere le sue implicazioni.